trend business rame
riciclo del rame
Menu

Rame: uno dei grandi investimenti del 2023?

IL RAME E’ IN CRISI?

La crisi secondo l’industria del riciclo

Scuro Chiaro

Secondo un report della banca d’investimento la domanda di rame raggiungerà un picco grazie al trend della transizione energetica e alla carenza di nuove miniere

Secondo un recente report di Goldman Sachs la domanda di rame è pronta ad esplodere, ma i produttori non riusciranno a stare al passo con le richieste. Uno scenario favorevole per le aziende del settore, che potrebbero sfruttare il trend della transizione verde.

IL TREND DELLA TRANSIZIONE ENERGETICA

Un trend strutturale, quello della “green transition”, che farà crescere la richiesta di rame con il picco che, secondo Goldman, verrà toccato nel 2024. Il rame è un elemento cruciale per i veicoli elettrici, dove viene usato non solo nelle batterie, ma anche nei cavi e nelle stazioni di ricarica.

STOP ALLE NUOVE MINIERE

Inoltre, secondo gli esperti di Goldman Sachs, il mercato del rame sarà favorito anche dalle difficoltà sempre crescenti incontrate dalle società per aprire nuove miniere. Difficoltà dovute all’attenzione sempre maggiore alle questioni ambientali e alle resistenze da parte delle popolazioni locali. I governi, con il passare degli anni, stanno man mano ritirando le licenze di estrazione. Date queste premesse anche per il rame, come per altri metalli di base, potrebbe verificarsi una carenza di disponibilità.

(fonte: https://www.financialounge.com/news/2022/09/20/goldman-sachs-prevede-un-boom-del-rame-ecco-i-titoli-da-seguire/)

Grazie per aver letto anche questo articolo di Metalblog.it!

Il nostro focus, in sintonia con il Gruppo Fiori, è esplorare l’economia circolare dei metalli attraverso molteplici punti di vista e approfondimenti, con un tono tecnico, oggettivo e divulgativo. Parliamo soprattutto di metalli e mercati, ma anche di sostenibilità e ambiente, innovazione e tecnologia. 

Arrivederci a presto!

Buona lettura!

Altri post collegati
Copyright ©2021-2022 | FIORI METALLI Spa Via Confortino 31 – Località Crespellano 40053 Valsamoggia (BO) Italy | P.IVA IT 01768721209 Cod. Fiscale 03066610373 | Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati. Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. |Privacy Policy